Cosa vedere a Cagliari in due giorni

Around the City
Cosa vedere a Cagliari in due giorni

Cosa vedere a Cagliari in 2 giorni: tour nel centro storico

Sono numerose le tappe che si possono inserire nella lista di cosa vedere a Cagliari in 2 giorni: dal Bastione di Saint Remy alla Torre dell’Elefante, ecco tutte le attrazioni della città.

Vicoli stretti e tanti saliscendi, insieme a un affaccio mozzafiato sul mare: così si presenta Cagliari agli occhi dei viaggiatori. Fenici, cartaginesi, romani e piemontesi sono solo alcune delle popolazioni che hanno lasciato la loro traccia nel capoluogo sardo. Nel visitare Cagliari potrai scoprire i palazzi, le chiese e le opere d’arte che sono il segno della lunga e movimentata storia della città.

Per raggiungere il capoluogo sardo scegli di arrivare in nave e acquista la polizza modulabile online MyMobility, grazie alla quale potrai proteggere te stesso in viaggio, ma anche i tuoi cari rimasti a casa e la tua abitazione.

Ma cosa vedere a Cagliari in 2 giorni? Parti alla scoperta delle meraviglie del centro storico della città e delle bellezze dei dintorni.

A-nave
A-nave
Car-Sharing
Car-Sharing
Car-Sharing
Car-Sharing
a-piedi
a-piedi
a-piedi
Proteggi te e i tuoi spostamenti con MyMobility
Assicura i tuoi cari e la tua casa per il tuo viaggio in nave con la copertura La mia casa e la mia famiglia

Visitare Cagliari, le bellezze del centro storico

Dopo aver raggiunto il capoluogo sardo in nave, potrai cominciare il tuo tour per visitare Cagliari dal centro storico. Qui troverai il Bastione di Saint Remy, il monumento edificato alla fine del XIX secolo sui ruderi delle vecchie mura. Il bastione deve il suo nome a Filippo-Guglielmo Pallavicini, barone di Saint Remy, che fu il primo viceré piemontese. Salendo la monumentale scala che caratterizza il bastione, potrai godere di una splendida vista panoramica di tutta la città.

Usufruendo del servizio di bike sharing, in 5 minuti arriverai in un altro simbolo del capoluogo: il Palazzo Civico. Si tratta di un edificio di calcare bianco, nato dalla commistione tra elementi gotico-catalani e motivi dell’Art Nouveau. La facciata porticata, decorata con sculture bronzee, presenta due torrette ottagonali di 38 metri di altezza. Attualmente il Palazzo Civico è la sede del consiglio comunale.

Con un’auto del car sharing potrai raggiungere un'altra architettura caratteristica da visitare a Cagliari, la Torre dell’Elefante, che ha un’altezza di 30 metri e un robusto portale a saracinesca. Il nome della struttura deriva dal piccolo elefante che sporge da un lato di essa, e che aveva la funzione di proteggere il lato sud-occidentale del Castello. Nel corso del tempo la torre venne utilizzata non soltanto come baluardo di difesa, ma anche come magazzino, polveriera, prigione e armeria. Ma l’elefante non è solo un simbolo caratteristico della città sarda, infatti, un altro esemplare si trova anche in Sicilia: scegli di visitare Catania e scopri il monumento dell’O Liotru.

Proseguendo nell’elenco di cosa vedere a Cagliari in 2 giorni il consiglio è di visitare anche la Cattedrale di Santa Maria, distante pochi minuti a piedi dalla Torre dell’Elefante. Questa chiesa fu costruita nel ‘200 in stile gotico-pisano: tra i tesori più belli che custodisce al suo interno, ci sono sicuramente i pulpiti, risalenti alla metà del XII secolo. Un’altra particolarità è rappresentata dal sacrario, che è scolpito nella roccia viva e si compone di 3 cappelle con volta a botte, rivestite di marmi policromi e impreziosite con decorazioni barocche.

Visitare Cagliari, alla scoperta di altri simboli della città

Il secondo giorno del tuo tour per visitare Cagliari può cominciare con la torre gemella della Torre dell’Elefante, ovvero la Torre di San Pancrazio. Costruita nel 1305 nel punto più alto del colle, il monumento è composto da 4 piani e ha un’altezza che supera i 36 metri. La sua funzione era quella di proteggere la porta nord del Castello, grazie ai suoi 3 massicci portoni e alle 2 pesanti saracinesche. La torre divenne nel tempo alloggio di funzionari e magazzino durante il dominio degli aragonesi.

Con un car sharing potrai raggiungere un altro luogo da inserire nella lista di cosa vedere a Cagliari in 2 giorni, che si trova poco distante dal centro. Si tratta dell’Anfiteatro Romano: l’edificio fu eretto fra il I e il II secolo d.C., quando la regione si trovava sotto la dominazione romana. Durante il suo periodo d’oro, la struttura poteva ospitare fino a 10 mila persone, e ancora oggi viene utilizzata come sede di concerti e importanti manifestazioni cittadine.

Nel visitare Cagliari non potrai dimenticarti dell’Orto Botanico, che potrai facilmente raggiungere a piedi partendo dall’Anfiteatro Romano. Questo luogo è uno dei più grandi orti botanici d’Italia, e, tra una pianta e l’altra, potrai scoprire anche delle rovine romane. Il giardino sorge su un’area archeologica compresa tra l’Anfiteatro Romano, l’Orto dei Cappuccini e la Villa di Tigellio. All’interno di questo paradiso naturale potrai visitare una cisterna a bottiglia di epoca romana, ancora in buono stato di conservazione.

La tua visita di Cagliari si può concludere con un giro alla Necropoli di Tuvixeddu. Raggiungibile in 10 minuti con il car sharing, questa necropoli fenicio-punica è la più vasta del Mediterraneo e si sviluppò tra il VI e il III secolo a.C. Nelle pitture che decorano le sepolture sono rappresentati elementi decorativi floreali, motivi geometrici e gorgoni, a testimonianza della tradizione di pittura parietale di matrice nord-africana.

Visitare Cagliari in serenità con MyMobility

Nel visitare Cagliari potrai renderti conto dell’enorme patrimonio artistico e culturale che il capoluogo sardo conserva, non soltanto nel suo centro storico ma anche nei dintorni della città. Per trascorrere un weekend in questo splendido luogo in completa serenità, scegli la polizza online MyMobility.

L’assicurazione ti coprirà da eventuali rischi che possono verificarsi durante gli spostamenti, garantendo assistenza ai tuoi cari rimasti a casa e all’abitazione, assicurandoti, inoltre, il rientro anticipato e il rimborso delle spese telefoniche durante l’utilizzo dei mezzi di trasporto.

Condividi su

Nicola è sempre molto premuroso nei confronti dei suoi genitori soprattutto dopo che suo padre ha avuto un malore mentre lui era in viaggio.

Da allora prima di partire acquista sempre la polizza online MyMobility!

Scegli la tua polizza

Toscana
Around the City: Toscana
Leggi...
Palermo
Around the City: Palermo
Leggi...
Genova
Around the City: Genova
Leggi...

Loading...